La Controra: le ore più calde dell’estate

Nell’Italia centro-meridionale il termine controra indica il primo pomeriggio delle torride giornate d’estate, a partire già da mezzogiorno, ovvero il periodo più caldo della giornata. Tradizionalmnete ci si ritirava in casa oppure ci si riposava in un luogo più fresco per fare una pennichella.

Fin dall’antichità venivano tramandate molte credenze e superstizioni sulla controra, vista come malevola e pericolosa per via del sole e del caldo.

Anche Giacomo Leopardi nel “Saggio sopra gli errori popolari degli antichi”, del 1815 parla del meriggio e delle antiche credenze ad esso legate.

L’Antico Testamento allude al «demone di mezzogiorno», identificato nell’accidia, che assale i monaci con la tentazione della lussuria, del potere o della ricerca del piacere.

Gustave Flaubert descrive il fenomeno nel romanzo La tentazione di Sant’Antonio, narrando delle visite del demonio nel deserto da sant’Antonio abate.

Nel nostro birrificio produciamo una birra ad alta fermentazione di colore rosso fuoco, che rimanda al caldo tipico della Controra.

Massimiliano (Mastro Birraio)

Leave a Reply

error: Content is protected !!